Blog

I nostri consigli e news

Cambio gomme: tutto quello che c’è da sapere

Automobilisti, prendete carta e penna, o smartphone e tablet e annotate: 15 aprile, data cambio gomme!
Esatto, ormai ci siamo. È arrivato il momento di sostituire le gomme invernali con quelle estive, decisamente più adatte alle temperature della stagione.

Addio gomme invernali: perché bisogna cambiarle

A partire dal 15 aprile 2017 tutti gli automobilisti avranno un mese per sostituire i pneumatici invernali. La data ultima sarà il 15 maggio 2017. Dal giorno successivo, chi non ha provveduto alla sostituzione, rischia sanzioni amministrative, con multe che vanno da 419 a più di 1680 €.Cambio gomme - Nuova Auto Junior

Al di là del rischio contravvenzioni, ci sono diverse ragioni per effettuare il cambio gomme.
I pneumatici invernali, infatti, sono progettati per garantire le massime prestazioni alle basse temperature. La loro miscela e il disegno del battistrada sono studiati proprio per aumentare la stabilità dell’auto su fondi ghiacciati e innevati.

Al contrario, le gomme da neve “patiscono” molto il clima estivo.
L’esposizione al sole e le elevate temperature possono danneggiarle sensibilmente. Di conseguenza la stabilità diminuisce e l’auto diventa meno sicura.

Per evitare l’obbligo del cambio gomme, una soluzione possono essere i pneumatici quattro stagioni, conosciuti anche come M+S. Possono essere usati tutto l’anno, senza il rischio di incorrere in sanzioni, ma con un limite. Trattandosi di una soluzione intermedia, a fronte di situazioni estreme, non possono garantire il massimo dell’efficienza.
Sono quindi adatti soprattutto a quegli automobilisti che non usano l’auto a temperature troppo elevate o troppo rigide. Per chi guida spesso in montagna, in strade innevate e in presenza di ghiaccio sono quindi consigliabili le gomme invernali.

Quando fare il cambio gomme e come scegliere i giusti pneumatici

Il cambio dei pneumatici non è legato solo alla sostituzione delle gomme invernali o estive.
È importante tenere sempre sotto controllo la salute delle nostre gomme perché sono fondamentali per la nostra sicurezza. Un pneumatico usurato o vecchio perde infatti aderenza e rende quindi la guida più instabile.

Cambio gomme - Nuova Auto JuniorPer legge è necessario sostituire i pneumatici quando la profondità dei solchi dei battistrada è inferiore o uguale a 1,6 mm. Questo è il motivo per cui in tutte le gomme sono presenti barre di usura, ovvero indicatori di usura dall’altezza proprio di 1,6 mm.

Oltre all’usura, ci sono altre situazioni in cui diventa necessario cambiare le gomme. La più comune è la foratura. In questo caso la scelta dei pneumatici deve essere fatta con estrema attenzione.
Le auto dovrebbero infatti montare 4 gomme simili, che rispecchino precisi parametri, diversi per ogni modello. Queste caratteristiche sono riportate nel libretto di circolazione e stampate sul battistrada delle singole gomme.

Se si decide di sostituire un solo pneumatico, questo deve essere pressoché identico alle altre tre gomme, o almeno alla gomma presente sullo stesso asse. Si possono infatti montare coppie di pneumatici diversi tra loro, purché abbiano caratteristiche il più possibili simili.

Quando il cambio gomme riguarda invece l’intero set pneumatici, le possibilità di scelta aumentano. In questo caso è bene valutare quali sono le condizioni di strada su cui si usa più l’auto e prendere quindi dei pneumatici specifici. Esistono ad esempio gomme progettate per garantire la massima aderenza alle alte velocità, ideali per chi percorre molti km in autostrada. O per ridurre la resistenza al rotolamento, perfette per chi guida soprattutto in città.

A meno che non siate esperti, per capire quando è il momento di fare il cambio gomme e per valutare quali pneumatici scegliere è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti. Vi sapranno dare i giusti consigli, sulla base delle singole esigenze e stili di guida.

2 Comments

      Rispondi

      Back to top