Blog

I nostri consigli e news

Tanti auguri al nostro founder. 60 anni e non sentirli!

Oggi il nostro founder, Gianni Odasso, compie 60 anni. Nonostante sia sempre di corsa, impegnato tra una macchina ed un’altra, abbiamo voluto sederci a tavolino con lui e fargli qualche domanda.

Ecco la nostra intervista:

1- 60 anni sono un bel traguardo, come sei cambiato rispetto a 20 anni fa?

Negli ultimi anni è cambiato tutto il mondo di affrontare le cose che ci circondano, è cambiata la meticolosità nel nostro lavoro. È cambiato il mio modo di lavorare. 20 anni fa ero immerso nei motori delle macchine oggi sono immerso nelle esigenze dei nostri clienti. Ho tolto la tuta da meccanico, per gestire la clientela in maniera consona alle nuove esigenze dei clienti.

Abbiamo approfondito in maniera forte la formazione di tutti i meccanici per portarli tutti allo stesso livello. Negli ultimi 20 anni la tecnologia delle auto è molto cambiata, di conseguenza è necessario essere sempre formati ed aggiornati.

2- La tua attività, Nuova Auto Junior, è nata e cresciuta con te. Cosa le hai dato e cosa hai ricevuto in cambio?

Alla Nuova Auto Junior ho dato tutto, con tutte le forze che avevo, ci ho creduto dall’inizio. Sono partito riparando poche macchine a settimana ed aprendo dietro una stazione di servizio.

Più i clienti erano contenti, più io cercavo di creare un ambiente lavorativo diverso ed una tipologia di lavoro diversa dal solito. Ho sempre cercato di stupire i clienti. Più i clienti erano contenti più capivo di essere sulla strada giusta.

Sono nato come meccanico generico, ma poi per poter aumentare il livello della qualità ho deciso di scegliere un marchio da portare avanti nel tempo. Da subito ho scelto Citroën, perché aveva queste vetture che si alzavano e si abbassavano e nessuno aveva conoscenze. Negli anni ’80 e ’90 queste tecnologie erano un tabù e nessuno conosceva i segreti delle sospensioni idrauliche. Questo è stato uno dei motivi che mi ha attaccato a questo marchio. Si sono create delle simbiosi importanti. Adesso siamo uno team in grado di fare attività che non tutti sanno fare. Non avrei mai immaginato che questa scatola potesse diventare così grande.
Sicuramente le grandi soddisfazioni me le hanno date anche e soprattutto i nostri clienti, che negli anni hanno continuato a credere in noi.

3- Quali sono le ragioni che ti hanno spinto a lavorare in questo campo?

La passione per i motori fino da quando ero piccolo. Ho sempre avuto al passione di macchine e motori, mi è sempre piaciuto chiedermi il perchè di ogni cosa… Come fa a funzionare così? Come fa a funzionare una macchina con tutti quei componenti?

Dalla passione vengono sempre fuori dei risultati importanti.
Ho passato 6 mesi a Novara a lavorare per la Formula 3, motori Alfa Romeo e motori Cosworth, esperienza che mi ha dato tantissimo.
L’Auto Junior c’era già negli anni ’70 a Torino, è stata il posto in cui sono stato capofficina all’età di 21 anni.
Quando sono venuto a Volpiano ho deciso di aprire la Nuova Auto Junior, perchè l’Auto Junior di Torino aveva funzionato con dei risultati eccellenti.

4- Quali sono i valori in cui credi e che hai voluto portare all’interno della tua attività?

Ho cercato sempre di mettere qualità nelle riparazioni e cercare di essere meticoloso. “Il cliente deve portare la macchina una volta sola” è sempre stato il mio motto. Se ancora oggi abbiamo clienti a cui ripariamo la macchina e che negli anni la cambiano e la comprano anche nuova, vuol dire che si fidano e questa cosa mi fa piacere.

5- Come vedi il futuro della tua attività?

Al momento è in crescita. Siamo in una fase di espansione, cosa che in questa misura non è successa neanche prima. Abbiamo fatto grossi investimenti e sforzi, negli ultimi 2 anni, per migliorare e ne stiamo vedendo i risultati. Quindi mi aspetto un futuro positivo.

6- Come festeggerai il tuo compleanno?

Una festa tranquilla in famiglia. Domani si lavora! (ride)

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top